Sestriere: applausi per il Generale Francesco Paolo Figliuolo intervenuto all’inaugurazione della mostra sui XX Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali

Applausi a Sestriere per il Generale di Corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo, commissario per l’emergenza Covid, arrivato ai 2035 metri del Colle per l’inaugurazione della mostra sui XX Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Torino 2006

Applausi a Sestriere per il Generale di Corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo, commissario per l’emergenza Covid, arrivato ai 2035 metri del Colle per l’inaugurazione della mostra sui XX Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Torino 2006.
Ad accogliere il Generale Figliuolo è stato il Sindaco di Sestriere Gianni Poncet, insieme alla sua giunta. Tanti gli ospiti d’onore saliti a Sestriere per condividere questo momento di storia: da Evelina Christillin a grandi campioni dello sci quali Piero Gros, Paolo De Chiesa, Barbara Merlin e Gianfranco Martin. Presenti anche le deputate Claudia Porchietto Silvia Fregolent il consigliere della Regione Piemonte, Valter Marin, il vice presidente FISI Pietro Marocco e il Presidente dell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, Maurizio Beria oltre a tante altre autorità civili e militari.
Il Generale Figliuolo ha dapprima visitato la mostra accompagnato dal Sindaco Poncet, dal promotore Bernardino Chiavola, e dai curatori Gabriele Cresta e Giovanni Rolle. Poi alle 15.00 è uscito all’esterno sotto la pensilina per il taglio del nastro con sindaco e autorità accompagnato dagli applausi dei numerosi presenti e dalle note dell’inno d’Italia suonato dal Gruppo Musicale di Villar Perosa.
“Ringrazio tutti – ha commentato il Generale Figliuolo – soprattutto il Sindaco di Sestriere Gianni Poncet, per quest’invito all’inaugurazione del Museo Olimpico a Sestriere. Essere qui in questo splendido scenario delle montagne olimpiche piemontesi per me è davvero una grande soddisfazione e un grande onore. Vedere quanta gente apprezza il turismo estivo in montagna e vedere che finalmente è ripartito. Spero faccia da lancio e sia prodromico per quello ancor più di massa che è il turismo invernale. Sono stato alla stazione di partenza della telecabina che porta al Monte Fraiteve, che d’inverno fa da collegamento per gli impianti sciistici della Vialattea. È stato davvero bello vederla nuovamente in funzione. È chiaro che dobbiamo continuare con il piano vaccinale, io sono convinto che per la riapertura invernale saremo pronti con pochissime limitazioni. Da parte di tutte le Comunità montane si sta lavorando per mettere a punto dei protocolli che tengano conto di quello che sarà l’andamento della curva epidemiologica. Sono sicuro che, con queste premesse, si potrà ripartire in sicurezza. Importante per coloro che operano in montagna, dai maestri di sci agli albergatori e tutti coloro che vivono di turismo invernale e offrono un grande servizio non solo per l’Italia ma per tutto il turismo straniero. Queste montagne hanno una grande vocazione, devono attrarre turismo. Sono convinto che, con i risultati che stiamo raggiungendo con la campagna di vaccinale, potremmo ripartire alla grande”.
“Incontrare il Generale Figliuolo – spiega Gianni Poncet – è stata veramente una bellissima esperienza. Ci siamo scambiati parecchie idee sul mondo della montagna e sulla necessità di riaprire la montagna nel medio e breve termine. Soprattutto in vista della prossima stagione invernale per evitate che l’economia vada a morire. Inoltre abbiamo parlato delle vaccinazioni e del green pass, elementi indispensabili per ripartire e accedere alle varie strutture e agli impianti sciistici e rimettere in moto il turismo invernale. Aver condiviso con il Generale Figliuolo l’inaugurazione della Mostra Olimpica e Paralimpica di Torino 2006 è stato un’altra grande emozione per tutti che ci ha permesso di rivivere momenti magici sognando una rapida ripresa e un grande Mondiale di Sci nel 2029”.
La mostra sui XX Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Torino 2006, e sulle Paralimpiadi, è stata fortemente voluta dal Comune di Sestriere, in collaborazione con Turismo Torino e Provincia e la Sestrieres Spa, insieme ad un gruppo di appassionati ex Toroc coordinati da Bernardino Chiavola, per rivivere tutta l’epopea olimpica. I curatori della mostra sono Gabriele Cresta e Giovanni Rolle. Un viaggio indietro nel tempo che parte dal 19 giugno 1999 quando, nel corso del 109º congresso del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) svoltosi a Seul, tutta l’Italia ed il Piemonte gioirono per l’assegnazione a Torino dei XX Giochi Olimpici Invernali.
Resterà allestita nell’area espositiva dell’Ufficio del Turismo di Sestriere sino alla prossima stagione invernale. È visitabile tutti i giorni con ingresso libero, nel rispetto normative anti covid. Orari visita dalle 9.30-12.00 e dalle 14.00-17.30.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Comune di Sestriere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here