Coldiretti al Castello di Moncalieri 2019, arrivate circa diecimila persone

I laboratori rivolti ai bambini sull’orticoltura, sul latte e sul miele hanno visto partecipare oltre duemila studenti degli istituti moncalieresi

«Un bilancio molto positivo vista la partecipazione sia numerica sia di qualità. Con il mercato di Campagna Amica abbiamo promosso il dialogo tra i consumatori e ii produttori agricoli in vendita diretta». E’ il commento della tre giorni Coldiretti al castello Reale di Fabrizio Galliati , presidente di Coldiretti Torino, che aggiunge: «Grande attenzione hanno catturato gli agrichef con le ricette con prodotti di stagione e legati al territorio. La fattoria degli animali allestita dall’Arap, Associazione allevatori del Piemonte ha calamitato l’attenzione dei più piccoli che hanno potuto guardare e conoscere bovini, suini, asini e capre. Molto partecipati i due convegni, uno sul rapporto tra agricoltura e i cambiamenti climatici, il secondo sull’agricoltura sociale. I laboratori rivolti ai bambini sull’orticoltura, sul latte e sul miele hanno visto partecipare oltre duemila studenti degli istituti moncalieresi. Riuscita anche lo sheepdog con i cani che governavano un gregge: una esperienza che ha emozionato tanti piccoli studenti. Ottino successo ha riscosso lo streetfood. E’ stato davvero bello vedere i cittadini, intere famiglie, uscire dal Castello Reale con uno sguardo felice. Direi che abbiano fatto centro. Il villaggio al castello Reale di Moncalieri ha raggiunto il suo obiettivo: valorizzare l’agricoltura italiana e il made in Piemonte». Paolo Montagna , sindaco di Moncalieri, commenta: “Un tre giorni di grande successo, stimiano che siano salite al Castello Reale 10 mila persone per vivere il futuro qui al villaggio Coldiretti. Una esperienza straordinaria, pensiamo già alla prossima edizione…». Angelo Ferrero , assessore alla attività produttive, commenta così: «La tre giorni è andata benissimo. Grande afflusso di gente al castello. Grande partecipazione agli eventi proposti da Coldiretti. Che dire? E’ stata una grande emozione vedere i bambini entusiasti della stalla con gli animali, partecipare con attenzione ai diversi laboratori. Coldiretti al castello ci ha davvero regalato tre giorni di emozioni. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita di questo evento». Il Colonnello Stefano Russo , Comandante del 1° Reggimento Carabinieri, afferma: «Per la tre giorni il bilancio è importantissimo. Abbiamo avuto la possibilità di avvicinare all’Arma dei Carabinieri tante persone. Grazie all’amministrazione comunale e alla Coldiretti tanti cittadini hanno varcato l’ingresso del Castello Reale, sede del 1° Primo Reggimento Carabinieri. Questo evento è un messaggio di vicinanza a tutti i cittadini. L’Arma dei Carabinieri, anche attraverso l’apertura delle sue Caserme vuole far sentire i cittadini più sicuri e più vicini alle Istituzioni».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here