Investire in Borsa con i CFD, ecco cosa sono

Uno strumento semplice e innovativo, con potenziali vantaggi enormi: scopriamo i CFD e perché è possibile conseguire significativi rendimenti utilizzandoli

tabellone Borsa ValoriSe vuoi investire nei mercati di Borsa con uno strumento semplice e innovativo, in grado di conferirti potenziali enormi vantaggi, i CFD potrebbero fare al caso tuo. Ma cosa sono? E perché è possibile conseguire significativi rendimenti mediante essi?
COSA SONO I CFD – Come ricordato sul sito http://www.giocareinborsa.com/cfd/cosa-sono-i-cfd, i CFD (o contratti per differenza) sono degli strumenti finanziari derivati, il cui prezzo deriva dal valore di altre tipologie di strumenti finanziari sottostanti. Per esempio, un CFD azionario è uno strumento il cui prezzo dipenderà dal valore assunto da un’azione o da un indice azionario sottostante, mentre un CFD valutario è uno strumento il cui prezzo dipenderà dall’evoluzione del valore di un cambio valutario.
CHE DIFFERENZA C’È TRA I CFD SULLE AZIONI E LE AZIONI –
Ma quali sono le differenze sussistenti tra l’investimento in CFD sulle azioni, e quello “diretto” sulle azioni? L’elenco delle divergenze è piuttosto ampio e difficilmente sintetizzabile. Tuttavia, niente ci vieta di provare a riassumere quelle che sono le diversità più evidenti: si pensi, ad esempio, al fatto che il CFD non vi permetterà di possedere direttamente il titolo azionario (pertanto, non potreste esercitare il diritto di voto o ottenere dei dividendi, come invece avviene con il possesso diretto dell’azione).
– Altra differenza sostanziale tra l’investimento in CFD e quello sulle azioni è legato all’aspetto commissionale: acquistare CFD attraverso i numerosi broker online che oggi offrono questo genere di servizio è infatti molto più economico di quanto non avvenga con l’acquisto di azioni attraverso il proprio broker.
– Per quanto concerne le potenzialità di rendimento, un aspetto da non sottovalutare è infine legato alla possibilità di poter operare con la leva finanziaria, un particolare meccanismo che permette di poter negoziare somme molto superiori rispetto a quelle effettivamente possedute: un punto di vantaggio e di forza dei CFD, che consentirà di moltiplicare la redditività dello strumento, anche impegnando una piccola parte del proprio patrimonio.
QUANTO BISOGNA ESSERE ESPERTI PER NEGOZIARE IN CFD – In linea di massima, non bisogna essere dei grandi esperti di finanza per poter negoziare in CFD: i broker che offrono questo genere di servizio di trading hanno infatti da tempo offerto ai propri utenti delle piattaforma estremamente facili da usare, consentendo dunque a chiunque di poter effettuare in modo chiaro e intuitivo le operazioni di acquisto dei contratti per differenza.
– Quanto sopra non deve comunque indurvi a trascurare un aspetto fondamentale per tutti coloro i quali si avvicinano al mondo degli investimenti finanziari: l’apprendimento continuo, e la formazione di una conoscenza finalizzata a poter gestire meglio i propri trade. Dunque, anche se sono sufficienti pochi istanti per poter imparare a effettuare del trading con i CFD, e anche se le piattaforme che potreste usare vi indurranno a porre in essere delle operazioni in breve tempo, non illudetevi che tutto sia così semplice come appare: meglio invece cercare di formulare una propria strategia di trading a breve, medio e lungo termine, costruendo il proprio bagaglio di competenze e di esperienze in modo continuo e costante.
(foto: Di KMJ – Von KMJ)