Bosca San Bernardo Cuneo, vittoria importante

Il 3-1 finale porta le cuneesi al settimo sigillo ottenuto al Pala UBI Banca nella Samsung Volley Cup A1

E’ una vittoria dal doppio risvolto positivo quella che la BOSCA S.BERNARDO CUNEO ottiene tra le mura domestiche con la Zanetti Bergamo. Il 3-1 finale porta le cuneesi al settimo sigillo ottenuto al Pala UBI Banca nella Samsung Volley Cup A1, oltre al consolidamento dell’ottava posizione in classifica, proprio ai danni delle orobiche e delle leonesse bresciane protagoniste del turno di riposo.
La BOSCA S.BERNARDO CUNEO di coach Pistola scende in campo con il sestetto più collaudato: Bosio in palleggio e Van Hecke a completare la diagonale, Menghi e Zambelli al centro della rete, Cruz e Salas schiacciatrici, Ruzzini a difendere la seconda linea. Coach Bertini risponde con Carraro in regia, Smarzek opposto, Olivotto e Tapp centrali, in banda Courtney ed Acosta, Sirressi libero. Buona partenza per le rossoblu che approfittano di alcuni errori in attacco delle padrone di casa e si portano sul 2-6: immediato il time out per la panchina di casa. Non arriva l’attesa reazione: sul 2-10 in campo Kavalenka. Il turno al servizio di Zambelli consente alle cuneesi di ricucire parte del divario (6-11), ma sul successivo 6-13, firmato dal muro orobico, nuovo stop per 30” richiesto da coach Pistola. In campo anche Markovic, ma arriva l’ace di Tapp (6-15). Doppia Kavalenka, in attacco ed a muro (9-16): Cuneo non molla. Bergamo schiaccia il piede sull’acceleratore e allunga sino all’11-21. Il set si chiude con l’errore al servizio di Cruz: 15-25 (0-1). Si ritorna in campo con il sestetto titolare per Cuneo: si gioca punto a punto e sul 3-3 arriva anche il primo ace biancorosso del match, firmato da Van Hecke. Non arriva alcun break, entrambe le squadre sfruttano al meglio i terminali offensivi: da un lato Salas, dall’altro Acosta. Il Pala UBI Banca si infiamma grazie al doppio muro cuneese, firmato Salas-Zambelli, che porta al 12-10: arriva il primo t.o. di coach Bertini. Al rientro in campo altro muro dell’ex di turno Zambelli (13-10). Salas e Van Hecke firmano altri preziosi attacchi: Cuneo si porta sul 16-10. Sull’11-17 coach Bertini manda in campo Loda. Bosio si affida a Zambelli per l’attacco in fast, poi la pipe di Salas per il 13-19. L’allungo decisivo arriva con il punto di Cruz seguito dall’errore in attacco per la Zanetti Bergamo (14-21). Le rossoblu non demordono e rientrano sotto: sul 18-23 la panchina cuneese richiede altri 30” per frenare il rientro rivale. Il ventiquattresimo punto delle gatte porta la firma di Salas su alzata di Ruzzini, mentre la chiusura è ancora un muro di Zambelli: 25-20, la BOSCA S.BERNARDO CUNEO pareggia i conti (1-1). La terza frazione di gioco si apre con le biancorosse sempre all’attacco. Sull’8-4 arriva il primo stop richiesto dalla panchina orobica. L’andamento del set non cambia: Bosio alterna in attacco tutte le giocatrici, disorientando il muro ospite (10-15). Bertini manda in campo Mingardi, ma è proprio un suo fallo di invasione a decretare l’11-17: nuovo t.o. richiesto dalla Zanetti. Altro boato dei duemila spettatori per il muro singolo di Salas: in campo Cambi in regia, ma arriva anche il quinto muro personale di Zambelli (20-12). Sul 22-13 ritorno in campo di Acosta, ma arriva un altro ‘monster block’ di Bosio, seguito dall’ace di Van Hecke (24-13). Il muro di Tapp annulla il secondo set point, ma Salas non perdona: 25-15, la BOSCA S.BERNARDO CUNEO si porta sul 2-1. Parte in equilibrio anche il quarto set, con le ospiti avanti e le cuneesi ad inseguire. Sul 10-10 coach Bertini richiama in panchina le sue ragazze. Al rientro il primo break firmato Acosta (10-12). Coach Pistola manda in campo Markovic per Van Hecke. La rincorsa delle gatte biancorosse porta al 15-15 grazie all’ace di Bosio, prima del nuovo allungo firmato Cruz (16-15). Sul 17-15 secondo t.o. per coach Bertini. Si rientra in campo col muro di Menghi (18-15). Il decisivo turno al servizio di Bosio viene interrotto dall’attacco di Olivotto. La Zanetti Bergamo ritorna sotto: sul 19-18 è coach Pistola ad interrompere il gioco. Il muro di Strunjak pareggia i conti (19-19), ma il primo tempo di Menghi riporta avanti Cuneo (20-19). Baiocco in campo per il turno al servizio. Altra parità con l’attacco di Smarzek (20-20). Parallela di Markovic (21-20) che poi sbaglia il servizio (21-21). In campo Mingardi. Fast di Zambelli (22-21), poi out l’attacco di Courtney (23-21) seguito dall’ace di Salas (24-21). Primo set point annullato Smarzek, poi è capitan Cruz a chiudere la gara: 25-22, la BOSCA S.BERNARDO CUNEO vince 3-1 mettendo a segno un importante colpo in chiave playoff. Un bel regalo che le biancorosse offrono al loro coach proprio nel giorno del suo compleanno.
«Abbiamo sofferto tanto in ricezione nel primo set così come in tutti i fondamentali – dichiara Andrea Pistola, coach della BOSCA S.BERNARDO CUNEO -, poi ci siamo risvegliati dall’incubo: sono state brave le ragazze ad azzerare il tutto e rientrare in campo con la giusta determinazione. Stasera c’erano le condizioni giuste per sfruttare le caratteristiche di Salas e Zambelli, grazie ad una buona distribuzione di Bosio. Una sconfitta avrebbe chiuso le speranze playoff, invece Cuneo continua a sognare: tre punti pesanti per andare a Firenze con il desiderio di continuare il cammino. Un gradino alla volta».
«Nel primo set merito nostro ma anche demerito loro – dichiara Matteo Bertini, coach della Zanetti Bergamo -, abbiamo preso un buon ritmo in attacco, tenuto sino a metà del secondo set quando dal 10-12 ci siamo ritrovati sotto 14-12. Perso il secondo set, nel terzo non abbiamo assorbito il ‘cazzotto’. Nel quarto siamo rimasti in gara sino al finale, poi siamo stati protagonisti in negativo: non voglio sminuire la bravura delle cuneesi, ma i nostri errori sono stati evidenti. L’obiettivo playoff rimane, ma questa sconfitta complica la situazione: dobbiamo prendere i tre punti persi oggi in qualche altro match, nonostante il cammino sia sulla carta difficile».
La tribuna stampa del Pala UBI Banca incorona MVP dell’incontro Marina Zambelli, premiata da Rossano Boffa, enologo della Bosca Spumanti, main sponsor delle biancorosse. Domenica 24 febbraio 2019, alle ore 17, nuovo importante match al Mandela Forum di Firenze per le ragazze di coach Pistola: l’ottava giornata del girone di ritorno della Samsung Volley Cup vedrà contrapposte Il Bisonte Firenze e la BOSCA S.BERNARDO CUNEO.
Foto: credit Marco Collemacine – MC FOTOREPORTER
Notizie: Ufficio Stampa Bosca San Bernardo Cuneo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here