Combinata Alpina Sci Crans Montana 2019, super Brignone vince ancora

Federica Brignone ha sempre detto di apprezzare le piste molto tecniche di Crans Montana e domenica 24 febbraio ha vinto per la terza volta la Combinata Alpina

Federica Brignone ha sempre detto di apprezzare le piste molto tecniche di Crans Montana e domenica 24 febbraio ha vinto per la terza volta la Combinata Alpina di Coppa del Mondo nella località francofona del Canton Vallese. Le tre vittorie e il secondo posto ottenuti in pochi anni a Crans dalla sciatrice valdostana dimostrano il suo feeling con la località non lontana dal passo del Gran San Bernardo. La carabiniera azzurra di La Salle ha costruito il suo successo con una prestazione impeccabile in Discesa, chiusa al primo posto. Poi si è difesa benissimo in Slalom, concludendo con il tempo complessivo di 2’,15”,20/100, con 38/100 di vantaggio sulla giovane canadese Roni Remme (Alpine Ski Club) e con 1”,04/100 sulla campionessa mondiale Wendy Holdener (Ski Club Drusberg), che insieme a lei era la grande favorita della vigilia. Bene anche la cuneese Marta Bassino (Centro Sportivo Esercito), che ha chiuso al nono posto, staccata di 2”,01/100. Punti importanti anche per le due sorelle Delago: Nicol (Fiamme Gialle) è giunta diciottesima, Nadia (Fiamme Oro Moena) ventiseiesima. Poca gloria invece per l’Italia nel Gigante maschile che ha concluso il fine settimana di gare a Bansko, in Bulgaria. Domenica 24 febbraio è arrivata la prima vittoria della stagione in Coppa del Mondo per l’unico vero anti-Hirscher del Circo Bianco nelle discipline tecniche, il norvegese Henrik Kristoffersen (Raelingen Skiclub), che, grazie al tempo totale di 2’,26”,87/100 ha preceduto per 4/100 il campionissimo austriaco dello Ski Club Annaberg e per 39/100 il veterano francese classe 1981 Thomas Fanara (Douanes Françaises – Club des Sports Praz Sur Arly). Il miglior azzurro è stato ancora una volta l’altoatesino Riccardo Tonetti (Fiamme Gialle), quattordicesimo con un ritardo complessivo di 2”,69/100, seguito da Luca De Aliprandini (Fiamme Gialle) diciassettesimo e da Manfred Moelgg (Fiamme Gialle) ventunesimo. Tra i non qualificati per la seconda manche il bardonecchiese Giovanni Borsotti (Carabinieri).
Foto: Agenzia Pentaphoto
Notizie: Ufficio Stampa FISI AOC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here