HC Aosta Gladiators, i match report del 15-16 febbraio 2020

Le partite delle formazioni degli Aosta Gladiators

Under 17, Campionato nazionale – Selva di Val Gardena (Bz), Sabato 15 febbraio 2020, ore 14.45
HC Gherdeina – HC Aosta Gladiators 6-4 (2-1, 1-2, 3-1)
HC Aosta Gladiators: Alessandro Birtig, Nicolò Masoni, Nicolò Fanelli, Alessandro Frescura, Federico Paternoster, Marco Olivo, Nicholas Gianni, Philippe Charles, Fabio Pietromica, Alessandro Minniti, Daniele Doriguzzi Toia, Lorenzo Lamberti, Nathan Garau, Davide Gerbi, Federico Gisonna, Nicolò Borio, David Cicchetti, Andrea Gesumaria. Coach: Luca Giovinazzo.
Marcatori: Alessandro Frescura, Davide Gerbi, Marco Olivo, Federico Paternoster.
Quella con il Gardena era una partita alla portata per i Gladiators, tanto che alla fine dei primi due drittel lo score è in parità, con tre reti per parte. Nel terzo, però, il fattore casa e le energie residue fanno la differenza (stiamo comunque parlando del Master Round, cioè del girone delle “prime della classe”) e l’assedio al fortino valdostano riesce al Gardena, che va a segno tre volte in quattro minuti. Nulla può, se non per il morale e per le statistiche, l’ultimo goal dei nostri, che arriva al 52°. I ragazzi di Giovinazzo sono ora ultimi del round con tredici punti (sette nella prima fase e sei in questa). Al termine del Master Round manca solo una giornata: per i Gladiators sarà sabato prossimo, 22 febbraio, ad Aosta, alle 18.30, contro il Val Pusteria. Un match per confermare che la U17 dei valdostani ha comunque il carattere di una squadra che è arrivata a giocarsela con le migliori della categoria a livello nazionale.
IHL Division 1, Campionato nazionale – Torre Pellice (To), Sabato 15 febbraio 2020, ore 20.30
HC Valpellice Bulldogs – HC Aosta Gladiators 5-1 (0-1, 1-0, 4-0)
HC Aosta Gladiators: Federico Bottani, Giorgio Cosentino, Mattia Cicchetti, Davide Baraldi, Pascal Blanc, André Guichardaz, Kevin Paillex, Luca Baraldi, Tommaso Luche, Nicolò Napoli. Coach: Luca Lattanzi.
Marcatori: Nicolò Napoli.
Il playoff è già conquistato matematicamente, e inizierà a breve, da cui l’interesse di tenere le energie per quell’appuntamento, ma c’è l’ultima di Regular Season da disputare e i valdostani arrivano a Torre Pellice con due linee di movimento giuste. In condizioni del genere, aver tenuto il Valpellice, seconda classificata del girone, sull’1-1 fino alla fine del secondo drittel ha del miracoloso. Nella terza frazione, i piemontesi riescono a trovare la strada verso la porta dei Gladiators e vanno a segno quattro volte. Un risultato che, al di là dell’aspetto numerico, racconta quanto i Gladiators abbiano disputato un girone interregionale positivo ed interessante, mettendo a frutto energie giovani nuove, coniugate al valore degli elementi storici della formazione. A questo punto, l’avventura continua allargando l’orizzonte. Sabato 22 febbraio iniziano i quarti di finale. I valdostani saranno a Laces (Bz), alle 19, contro i Vinschgau Eisfix. La sfida con gli altoatesini sarà su tre incontri (gli altri due sono in calendario per il 29 febbraio ad Aosta e per il 7 marzo, di nuovo a Laces). Avanti tutta, è il momento di accelerare, ragazzi!
IHL Women, Campionato nazionale – Bolzano, Domenica 16 febbraio 2020, ore 11.30
Eagles Südtirol Alto Adige – HC Girls Project 14-0 (8-0, 3-0, 3-0)
HC Girls Project: Chiara Vola, Alessia Gisonna, Alessia Terranova, Micaela Bellussi, Federica Dell’acqua, Enja Chiarini, Ester Herin, Beatrice Parini. Coach: Luca Giovinazzo.
La sfida contro le Eagles Südtirol, capolista della IHL W, sarebbe stata proibitiva anche nelle migliori condizioni. Se si considera che, per assenze dovute a malanni e ad impegni concomitanti (la serie femminile gioca, di norma, di sabato, mentre lo slittamento a domenica ha comportato la corrispondenza, ad esempio, con la U15), l’HC Girls Project ci è arrivato con la panchina ai minimi termini (ma ha scelto comunque di andare e con più del minimo regolamentare, perché il focus della società è l’hockey), ecco che il risultato trova la sua spiegazione. Tuttavia, dopo un primo drittel in cui le avversarie hanno dilagato, le ragazze agli ordini di coach Giovinazzo hanno trovato più stabilità, incassando meno reti. Non si può fare altro che spronarle a continuare, guardando al prossimo turno del campionato, fissato per sabato 22 febbraio, contro il Valdifiemme. Sarà l’ultima partita di questa seconda fase per le HC Girls Project, fanalino di coda senza punti, e si giocherà in casa. Un’occasione da non sprecare per venire comunque a salutare l’impresa che queste ragazze hanno deciso di vivere, sapendo dall’inizio che la strada sarebbe stata ampiamente in salita. Anche questo è hockey.
Under 9, Raggruppamento di categoria – Pinerolo (To), Domenica 16 febbraio 2020, ore 12.30
Pinerolo – HC Aosta Gladiators 1-4
Torino Bulls – HC Aosta Gladiators 2-7
Real Torino – HC Aosta Gladiators 0-9
HC Aosta Gladiators: Raphael Carta, Emanuele Carere, Fabian Brunod, Davide Boscolo, Gioele Dayné, Liam Garau, Christian Sangiorgio, Joel Savioz, Xavier Rosset, Leonardo Agrimonti, Alexandro Luccheti, Lorenzo Timpano. Coach: Luca Comiotto.
La Under 9 è la categoria di Gladiatori più giovani, quest’anno, ed è quindi l’arena in cui debuttano, o comunque si misurano, bambini che da poco hanno iniziato a giocare. Il valore di questi raggruppamenti di categoria è soprattutto didattico, rappresentato dal capire cosa significhi sfidare un avversario e dal verificare quanto appreso durante gli allenamenti. A guardare i risultati della serie di sfide di oggi a Pinerolo, sembra proprio che per i “baby Gladiatori” ogni cosa sia al suo posto: tre affermazioni nette, oltretutto regalando alle tre avversarie piemontesi (Pinerolo, Bulls e Real) pochi spazi per segnare. E se chi ben comincia è già a metà dell’opera…
Under 15, Fase nazionale – Bolzano, Domenica 16 febbraio 2020, ore 16.30
HCB Foxes Academy – HC Aosta Gladiators 2-9 (0-3, 1-2, 1-4)
HC Aosta Gladiators: Nicholas Gianni, Marta Mazzocchi, Matteo Giacometto, Alessandro Minniti, Alessandro De Santi, Tommaso Mazza, Gabriel Montini, Nathan Garau, Federico Gisonna, Edoardo Muraro, Alessandro Carbone, Sofia Gisonna, Matteo Mazzocchi, Andrea Gesumaria, Mattia Agazzini, Marco Cosentino, Brendon Dedja. Coach: Luca Giovinazzo.
Marcatori: Nathan Garau (4), Andrea Gesumaria (2), Nicholas Gianni (2), Marta Mazzocchi.
Sono ventuno. Ed inizia ad essere un numero che ha più significati per i Gladiators della Under 15. Sono ventuno gli incontri nei quali i nostri sono imbattuti, tutti quelli dall’inizio del campionato ad oggi. Sono ventuno i punti conquistati nelle sette partite della fase nazionale. I ragazzi di Giovinazzo, in questa categoria, si stanno togliendo parecchie soddisfazioni e la sfida di oggi con Bolzano (costruita allungando il vantaggio nel primo drittel, consolidandolo nel secondo e incrementando ancora nell’ultimo) e ha nuovamente messo in evidenza una condizione di forma frutto di investimenti societari, nel tempo, che stanno maturando e che spiegano le aspettative nutrite dall’inizio della stagione. Domenica prossima, 23 febbraio, si tornerà sul ghiaccio di Aosta e, alle 13, l’avversario sarà quel Renon che insegue i Gladiators (è a 14 punti, quindi -7) nella classifica del girone. Ogni incontro, essendo nella fase nazionale, è pericoloso, ma il prossimo è di quelli a cui fare particolare attenzione. In campana, ragazzi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here