Libellula Volley, vittoria nel derby cuneese

Derby cuneese, dal sapore forte, con due squadre fameliche di punti dopo la falsa partenza della prima giornata per entrambi

Derby cuneese, dal sapore forte, con due squadre fameliche di punti dopo la falsa partenza della prima giornata per entrambi.
Cuneesi prive dell’infortunata Angelia Costamagna, piacevolmente presente alla Libellula Arena ma con una stampella per camminare: a lei tutti di Libellula hanno avuto modo di rinnovare gli auguri di pronta guarigione.
Coach Oriana questa sera ha un aplomb anglosassone, sorrisi e sicurezza, e decide di schierare un sestetto francamente giovane, con Olocco, Rolando, Conte, Montà, Martina, Arione, E. Cammardella (L).
Coach Petrelli risponde con Parise, Giordano, Moschettini, Andeng, Bessone, Giuliano, Meslani (L).
Comincia la partita dei record: prima partita di B2 sul campo della Libellula Arena! prima partita con il neonato club dei supporter delle Libellule, i Dragonfly, con i capi ultras Riccardo al tamburo e Claudio alla voce!
Il primo punto va alle ospiti, con il contributo dell’ottima Parise, ma è un fuoco di paglia. Libellula mette la freccia e sospinta da Silvia Olocco e Chiara Martina prende subito il largo con un break che dal 9-6 arriva al 12-6.
Blanda la reazione delle ospiti, coach Petrelli non trova il bandolo di una matassa intricatissima per il Cuneo: 16-12, 20-12 è il nuovo allungo che mette la squadra di casa in sicurezza. Piccola reazione ospite, 22-15 e doppio cambio, Ghione e capitan Cammardella R. rilevano Arione e Montà, tutte e due esordiscono finalmente sul campo del campionato di B2.
25-18 finale il risultato per l’1-0.
Secondo set con le Libellule subito al 4-0. Il fraseggio successivo consente al libero Cammardella Elisa di mettersi in mostra con un salvataggio fantasmagorico. Arione fa girare tutta la squadra: a punto Rolando e Montà oltre alle solite Martina e Olocco. Al 23-12 di nuovo il doppio cambio e si arriva al 25-13 finale. 2-0.
Terzo set che vede le Libellule un po’ troppo paghe e svogliate. Il match si sviluppa punto a punto, tra belle giocate ed errori non commendabili per entrambe le parti. Sale in cattedra Parise del Cuneo, che mostra un bellissimo repertorio di fondamentali, atleta di cui sicuramente sentiremo parlare in futuro.
Al 22 pari, Libellula ingrana la sesta e fugge via. Di Chiara Martina gli ultimi punti che assegnano proprio a Chiara il titolo di top scorer della serata con 16 punti, davanti a Silvia Olocco con 14.
Fatti i primi tre punti in B2, lo sguardo si allarga ai risultati delle altre squadre per scrutare le possibilità delle Libellule. In chiave salvezza questi sono tre punti preziosissimi, ma le ambizioni di questo gruppo possono andare oltre l’obbiettivo minimale.
La partita di sabato prossimo a Carcare sarà un test importantissimo per misurare le ambizioni delle Libellule.
Foto: wikipedia.org
Notizie: Ufficio Stampa Libellula Volley