Moto3 Valencia 2017, finalmente Martin

Nove pole position e otto podi dopo Jorge Martin abbraccia finalmente il primo grande trofeo della sua stagione (e della carriera)

Nove pole position e otto podi dopo Jorge Martin abbraccia finalmente il primo grande trofeo della sua stagione (e della carriera) conquistando una vittoria schiacciante nell’ultimo appuntamento 2017 di scena a Valencia.
Davanti a tutti praticamente ad ogni uscita in pista da venerdì (fatta eccezione per le fp1), oggi lo spagnolo del team Del Conca Gresini Moto3 ha dato prova di grande freddezza e concentrazione, oltre ovviamente ad una velocità fuori dalle righe.
Domenica da dimenticare per Fabio Di Giannantonio che era in odore di podio prima di incappare in una pericolosa caduta dopo un tocco con Ramirez sul rettilineo del traguardo. L’italiano chiude comunque quinto il suo mondiale, giusto alle spalle del compagno di squadra Martin.
Fausto Gresini, Team manager, ha commentato così questa prima vittoria del team: “Era importante ed è stata bella per Jorge che l’ha meritata durante tutta la stagione. Un’annata dura con l’infortunio che si è chiusa in bellezza. Peccato per Fabio che poteva fare bene, ma che ha fatto una buona stagione seppur altalenante: sono convinto che il prossimo anno avremo una squadra davvero forte!”
MARTIN – “Volevo andarmene fin dall’inizio, ma poi Rodrigo ha provato a passarmi e non è stato facile. Quando son passato sul traguardo e ho visto che avevo 2 secondi di vantaggio non ho smesso di spingere fino agli ultimi giri. È stata dura rimanere concentrato, ma oggi, e forse durante tutto il fine settimana, non ho sbagliato nulla, cosa che non mi era mai successo. Vincere l’ultima gara è una gran sensazione, ma tra un paio di settimane inizieremo ad allenarci duramente per arrivare al top nel 2018”.
DI GIANNANTONIO – “Eravamo sulla strada giusta per finire la stagione al meglio, ma un pizzico di sfortuna ci insegue. La speranza era fare podio, ma sul rettilineo non so esattamente cosa sia successo: non so nemmeno come definirla, non credo nemmeno sia stato un errore mio al 100%, però sta di fatto che sono caduto e ho rovinato una possibile bella gara. Ora testa bassa e a pensare alla prossima stagione”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Del Conca Gresini Racing

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here