Oleggio Magic Basket, vittoria contro Vigevano

Dopo una partenza al rallentatore e dieci minuti al buio, nella quarta giornata di campionato l’Oleggio Magic Basket batte Elachem Vigevano 1955 63-60 in un finale da cardiopalma

L’esempio di una squadra che deve fare della difesa il suo marchio di fabbrica. E a questa si aggiunga l’unione del gruppo. Dopo una partenza al rallentatore e dieci minuti al buio, nella quarta giornata di campionato l’Oleggio Magic Basket batte Elachem Vigevano 1955 63-60 in un finale da cardiopalma. Mamy in campo con Valentini, Hidalgo, Gallazzi, Pilotti e Bertocchi, Vigevano con Verri, Ferri, Panzini, Benzoni e Petrosino. Benzoni regala subito una delle quattro triple di serata (tutte nei primi dieci minuti) e Ferri lo copia, ma due giocate di Valentini mantengono l’equilibrio (4-6). Pilotti prima sotto canestro poi dall’arco mette la testa avanti e Hidalgo firma un timido vantaggio (11-8). Benzoni in gas da tre fa anche il bis, Verri fa esattamente lo stesso e in un amen gli Squali si trovano sotto in doppia cifra (13-24), Marusic accorcia, ma Benzoni usa la quarta cartuccia e Pilotti dalla lunetta può solo provare a ridurre (17-27). Hidalgo fa a metà dalla lunetta, fra gli avversari salgono in cattedra Panzini e poi Petrosino e Verri che firmano un parziale di 0-7 che dopo il time out di coach Remonti diventa 0-9 (20-39). Bertocchi in lunetta ne infila solo uno, Vigevano dalla distanza è micidiale e Panzini regala il massimo possesso ai compagni (21-42). E’ da qui che prende il via la rimonta, gli Squali che finora pur cambiando qualche assetto non erano riusciti a far molto in difesa cominciano a chiudere le bocche di fuoco e con parziale di 8-0 (nel frattempo coach Piazza chiama due volte time out) si avvicinano un po’ (28-42).
Alla ripresa Hidalgo e Pilotti continuano l’opera di avvicinamento (34-44), dall’altra parte Vecerina ridisegna le distanze, subito accorciate da Ponzelletti (36-46). Coach Piazza richiama i suoi, al rientro girano in lunetta Hidalgo e Pilotti (39-46), Vigevano non trova più la via da tre e quella più semplice dal pitturato si fa in realtà difficile. Benzoni ci prova dalla lunetta, Valentini nel traffico, Pilotti da tre ricuce a un solo possesso, Birindelli allunga, Parravicini riduce e per un soffio non arriva il canestro del -1 (4649). L’ultimo quarto è fatto di continui botta e risposta, Marusic e Ponzelletti mettono la testa avanti (50-49), risponde Birindelli e poi ancora Ponzelletti al posto giusto nel momento giusto, sotto canestro, Verri e Gallazzi (54-53). E’ il capitano, dopo la gran giocata di Pilotti, a sganciare la prima tripla fondamentale (59-56) con ancora due minuti di gioco; stoppata di qualità di Marusic su Ferri, ma di là non arriva il tiro che potrebbe dare una svolta al match. Ancora Gallazzi da tre (62-57); con 52 secondi di gioco tutto può ancora succedere, Birindelli facile a canestro e Remonti richiama i suoi, la palla in lunetta scotta e Verri e Hidalgo ne fanno solo uno (63-60). Nel finale Verri non ciuffa, Gallazzi non sentenzia dalla lunetta ma il tempo è scaduto.
Oleggio Magic Basket – Elachem Vigevano 1955: 63-60 (17-27; 28-42; 46-49)
Oleggio: Hidalgo 9, Valentini 6, Barcarolo ne, Parravicini 2, Pilotti 21, Marusic 6, Gallazzi 12, Bertocchi 1, Ponzelletti 6, Corti ne, Franchini ne. All. Remonti.
Vigevano: Verri 7, Ferri 13, Panzini 10, Minoli 5, Vecerina 2, Petrosino 2, De Gregori ne, Bassi, Birindelli 6, Benzoni 15. All. Piazza.
Notizie: Ufficio Stampa Oleggio Magic Basket
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here