Risultati Itinera Cus Ad Maiora Rugby Torino, i risultati della settimana

Per la prima volta due sue atlete hanno giocato contemporaneamente nella Nazionale maggiore.

L’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 ha scritto una pagina indimenticabile della sua storia. Per la prima volta due sue atlete hanno giocato contemporaneamente nella Nazionale maggiore. È accaduto oggi alle esordienti Silvia Gai e Carlotta Guerreschi, che sono entrate in campo nel test match contro la Francia, che si è disputato allo Stadio Lamarmora-Pozzo di Biella. Guerreschi ha sostituito al 57′ all’ala Bonaldo, mentre Gai al 75′ ha preso il posto in terza linea di Giordano. La sfida è stata vinta dalle transalpine per 41-21, ma le ragazze guidate dal ct Andrea Giandomenico hanno tenuto per lunghi tratti testa ad avversarie capaci di piazzarsi al terzo posto nell’ultima Coppa del Mondo. Fino al 66′ erano ancora in vantaggio per 21-20, grazie alle mete di capitan Barattin, Furlan e Rigoni, che ha anche calciato alla perfezione le tre trasformazioni. Per le ospiti i punti erano arrivati dalle mete di Torres, Banet e N’Diaye e da una trasformazione e un piazzato di Bourdon. Nell’ultimo quarto d’ora a spaccare la partita ha pensato la neoentrata Boudad, che ha violato in due occasioni la linea italiana, e allo scadere anche la Gros, che aveva appena fatto il suo ingresso sul terreno di gioco, si è presa la soddisfazione personale. A bersaglio la triplice addizionale di Coudert. Poco male per il risultato, Carlotta e Silvia hanno potuto godersi lo stesso l’emozione di un debutto da favola, che entrambe, e con loro tutti gli appassionati cussini, si augurano sia solo l’inizio di un lungo percorso tinto d’azzurro.
Venendo ai campionati, l’Under 16 Elite ha compiuto la seconda impresa consecutiva e, dopo aver battuto il Calvisano, si è ripetuta ai danni della capolista Viadana (16-12). Nicolas Epifani e Roberto Modonutto hanno schierato Boglio, Ponzone, Toniolo, Bartoletti, Mazzucco, Piunno, Leonardi, Caminiti, De Luca, Di Pierro, Genovese, Cecati (1′ st Capponi), De Boni, Giusti, Lyazil (1′ st Pecoraio). A disposizione Belibou, Iula e Duma.Il Viadana ha risposto con Ferrari, Falceri, Bertoletti, Rampal, Palmigiani, Gozzi, Begotti (1′ st Telloni), Sofo, Cocconi, Lottici, Agosta (3′ st Cusci), Cagossi, Melia, Bisirri, Ntawizera. In panchina Leali, Buttarelli, Baldo, Risico. Ha arbitrato Marco Buso di Torino.
I padroni di casa hanno iniziato il match alla grande, prendendo subito possesso della metà campo avversaria. Già al 1′ Piunno dalla piazzola ha sbloccato il punteggio (3-0). Al 6′ l’ovale è fluito rapidamente dalle mani di Ponzone a quelle di Toniolo e Mazzucco, che ha commesso “in avanti”. Dal 10′ al 12′ i biancoblù hanno giocato tre touche, due ai 5 metri d’attacco e una ai 22, non riuscendo a sfruttarle. Piunno al 14′ ha avuto a disposizione una punizione da posizione favorevole e l’ha mancata. Gli ospiti hanno effettuato la loro prima azione convinta al 17′, guadagnandosi una touche e perdendo palla con una rimessa storta. I cussini hanno scelto di riprendere il gioco con una mischia e se la sono fatta soffiare dagli avversari, che hanno sviluppato un’azione alla mano conclusa in meta da Palmigiani. Gozzi ha trasformato (3-7). L’Itinera ha continuato la sua gara a viso aperto e al 26′ Genovese è scattato da metà campo e ha evitato tutti i placcaggi, andando a schiacciare oltre la linea e fissando il parziale all’intervallo (8-7). In apertura di secondo tempo l’atteggiamento offensivo dei locali non è cambiato e al 4′ una percussione di Genovese è stata fermata a un paio di metri dalla meta. L’ovale è rimasto ai torinesi, che hanno insistito e hanno marcato con Giusti (13-7). Piunno al 10′ ha inquadrato i pali con un piazzato (16-7), portando il vantaggio sopra il break, e due minuti dopo sono stati ammoniti Pecoraio da una parte e Palmigiani dall’altra. Al 20′ il cartellino giallo ha sanzionato anche Capponi e di lì a un minuto Falceri ha segnato all’altezza della bandierina (16-12). Nel finale il CUS ha controllato la situazione, conquistando una vittoria molto importante in termini di classifica e di consapevolezza.
L’Under 18 territoriale di Luis Otaño, Sergiu Ursache e Manuel Musso ha travolto il Moncalieri in trasferta per 99-7, con le mete di Bellazzo (3), Pavone e Speranza (2) e Massano, Piacenza, Parlanti Garbero, Ilucas, Bernardini, Brum Dutra, Gallo, Bussolino e Morea e sette trasformazioni di Bellazzo. Ha stravinto anche l’Under 14 di Alberto Carbone e Paolo Martina a Grugliasco contro l’Avigliana e ancora una volta è andato in archivio un bel weekend pieno di sorrisi, targato Itinera.
Le foto sono di Alessandro Medda
Addetto stampa sezione RUGBY: Roberto Levi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here