Sidigas Avellino – Fiat Torino 86 a 83 Serie A Basket, Torinesi giocano da grandi

La Fiat Torino c’è e in grande stile. Non si può che crescere, fin da domenica prossima contro Pesaro, in casa.

dsc_7961Esordio difficile per la FIAT Torino sul parquet della Sidigas Avellino, ai playoff scudetto lo scorso anno e ad inizio stagione già tra le protagoniste con la finale di Supercoppa.
Torino parte benissimo e a metà primo quarto si porta a +9. Reazione forte di Avellino con break importante (14-0) e vantaggio campano alla fine dei primi 10 minuti di 4 punti (28-24). La ripartenza del secondo quarto è fortissima per Avellino che mette un’impressionante serie da tre (11 su 19 dopo i primi 20 minuti) anche grazie ad un ispiratissimo Randholp. Torino risorge a fine quarto e si riporta a -10 per sperare grazie a DJ White finalmente entrato in partita.
Torino torna in campo con un altro atteggiamento, difende in bello stile e limita i rivali. Torna a ferire con DJ White e ha anche la possibilità di pareggiare. Chiude il quarto a -4 ma soprattutto si dimostra squadra nelle difficoltà. Nell’ultima sezione Torino gioca sempre meglio e riesce a riportarsi in vantaggio di 1 punto a 3’35 ” dalla concusione. Si lotta punto a punto fino al termine e sono i falli a far la differenza, con un tecnico di Washington che quasi al termine ha sancito nei fatti la sconfitta torinese. Poeta riporta i compagni a -1 a 7 secondi dalla sirena con una tripla ma termina 86-83 per Avellino, con due punti di Leunen dalla lunetta. La Fiat Torino c’è e in grande stile. Non si può che crescere, fin da domenica prossima contro Pesaro, in casa.
CRONACA – Fiat Torino in campo per la prima di stagione con il quintetto d’apertura composto da DJ White, Chris Wright, Deron Washington, Tyler Harvey e Jamil Wilson. A rispondere per la Sidigas Avellino Joe Ragland, Adonis Thomas, Marco Cusin, Maarten Leunen e Retin Obasohan.
I primi due punti sono di Torino, con Washington. Altri due punti per Torino con Wright, per lo 0-4. Bomba di Leunen che vale il 3-4. Deciso ancora Wright da sotto e Torino si porta sul 3-6. DJ in lunetta dopo il fallo subito da Cusin, per un nulla di fatto che dice della tensione in campo anche nella mente e nel cuore del co-capitano. Mancano 7’35”. Bomba di Jamil Wilson per il +6 Torino (3-9). Obasohan in torsione riduce il disavanzo per Avellino (5-9). Nuova bomba targata Fiat Torino, questa volta di Washington, per il 5-12. Ragland ne mette due per il 7-12. Mancano 5’44”. La partita è caldissima. Harvey subisce la stoppata di Cusin e Avellino riparte ma commette fallo in attacco. Rirende il gioco la Fiat Torino e Harvey mette i suoi primi due punti del match (7-14). Washington di forza (7-16). Time-out di Avellino quando mancano 4’38”. Tripla di Green a 2 secondi dalla sirena dei 24 e lo score si porta sul 10-16. Randolph da due e Avellino ricuce lo strappo (12-16). Ragland da tre e Avellino, con un supplementare, recupera il -9 sul 16-16 a 3’07”. Poeta in campo, così Mazzola per Torino. Primo vantaggio Avellino con Randolph (18-16) grazie ad un break di 11 punti a 0 per i campani. Tripla di Zerini e Avellino sale sul 21-16. Poeta rimedia, con centro da due e supplementare realizzato (21-19). Dentro Fesenko per i campani e subito due punti (23-19). Sontuoso Poeta, poi Zerini con due triple di entrambi. Ancora show di Poeta (26-24). E’ Green a firmare l’ultimo canestro del periodo, per il punteggio di 28-24 in favore di Avellino.
Alibegovic in campo per i suoi primi minuti ufficiali con Torino. DJ White segna i primi tre punti del quarto per la Fiat Torino (28-27). Tripla di Avellino per il nuovo + 4. Mancano 7′ alla fine del primo tempo. Esce White ed entra Wilson per Torino. La bomba di Green porta i padroni di casa a +7 (34-27). Una nuova tripla di Thomas conduce Avellino sul +10 (37-27). Time-out chiesto da Frank Vitucci a 6’06” dalla sirena. Harvey forza la conclusione ma sbaglia. La punisce Randolph (39-27). Reazione torinese con Mazzola (39-29). Letale ancora Randolph con una nuova tripla (42-29). Due su due dalla lunetta per Wright (42-31). Zerini da oltre l’arco e Avellino vola sul 45-31. Mancano 3’55”. Leunen da tre punti e massimo vantaggio Avellino (48-31). Altra palla persa per Torino e Frank Vitucci chiede un nuovo time-out a 2’11” dalla chiusura del primo tempo. White ridà un po’ di fiato a Torino (48-33). Tripla di Wright per il -12 Torino. Mancano 44 secondi alla sirena dell’intervallo lungo. White ancora a segno (48-38). Poi Cusin (50-38). White, nuovamente lui, rimette in scia Torino a fine quarto (50-40). Di 22-16 lo score del secondi 10 minuti per i campani. Valutazione di 62 per Avellino, di 38 per Torino.
La Fiat Torino si rimette in gioco con Wilson, Harvey, Wright, White e Washington. Randolph da due per Avellino (52-40). White rimette lo score prima sul -10, poi sul -8 Torino (52-44). Leunen ancora da due (54-44). Washington subisce il fallo di Green e va in lunetta (54-46). Ancora 7’32” da giocare. Randolph da tre e poi Wright (57-49). Gancio di Wilson e Torino a -6 (57-51). Tripla sul ferro di Washinton. Randolph incontenibile per altri due punti (59-51). Fallo conquistato da Harvey che va in lunetta e realizza (59-53). Ragland da due (61-53). Wilson di potenza (61-55). Randolph ai liberi per il +7 Avellino. Quattro attacchi senza esito da entrambe le parti. Mancano 3 minuti, entra Poeta e White schiaccia per il -5 (62-57). Prosegue la striscia DJ White (62-59). Mancano 1’57” e Avellino chiede il time-out. Torino difende meglio e gioca con grinta. Tre liberi per Harvey, con Torino che ha messo in campo anche Mazzola. Con un solo centro su tre Torino si porta a -2 (62-60). Antisportivo fischiato a Washington su Leunen (64-60). Zerini centra ancora da tre e Harvey rimedia con la stessa moneta (67-63). Torino vince la frazione 23-17.
Si parte con il possesso Avellino e una bomba di Ragland. Alibegovic in quintetto per Torino che rincorre a -7 (70-63). E’ proprio l’ex di Brescia a siglare un bel centro per il -5 (70-65). Per la Fiat Torino sul parquet anche Mazzola, Poeta, DJ White e Washington. Bella tripla di Poeta per il -2 Torino, che ci crede a 8’02” (70-68). Ancora Zerini dall’angolo con una tripla (73-68). Pronta risposta di Mazzola (73-70). Fallo di Washington, il terzo della sua partita. Poi di Mazzola, per il quarto personale. Palla persa da Avellino a 6’16” dal termine. Washington di potenza per il -1 Torino (73-72). Poi subisce un fallo l’ex cremonese e Avellino chiede il time-out. Mancano 5’41”. Esce Washington ed entra Wright. Mazzola fuori per 5 falli e Fesenko in lunetta, senza esito. White per il sorpasso (73-74) a 3’35”. Antisportivo fischiato a Wilson ancora su Fesenko. Questa volta due su due per il nuovo vantaggio Avellino (75-74). Fesenko ancora in lunetta. Sbaglia ma Randolph riporta i suoi a +3 conquistando il rimbalzo in attacco (77-74). Mancano 2’45” e Vitucci chiede un time-out. Fesenko ai liberi, per altri due errori. Palla a Torino a 2 minuti dal termine. Si lotta. Wright da due (77-76). Poi fallo proprio dello stesso giocatore della Fiat Torino e liberi a Ragland per il 79-76. Wilson riduce a -1, ma Fesenko colpisce (81-78). Fallo tecnico fischiato a Washington a 42 secondi dalla conclusione. Il quinto per lui con Ragland nuovamente in lunetta. Ne mette tre per il vantaggio di + 6 Avellino. Poeta ai liberi a 13″ dal sigillo del match e time-out Torino. Il capitano colpisce per il -4 Torino. Poi mette una tripla che gela il Pala Delmauro e riporta Torino a -1 (84-83). Mancano 7″76 alla sirena finale. Leunen in lunetta con due punti realizzati (86-83). Finisce così, con una Fiat Torino degna delle grandi.
SIDIGAS AVELLINO – FIAT TORINO 86-83
Avellino: Zerini 12, Ragland 16, Green 6, Esposito ne, Leunen 12, Cusin 2, Severini, Randolph 22, Obasohan 2, Fesenko 8, Thomas 6, Parlato ne; all. Sacripanti
Torino: Wilson 9, Harvey 8, Wright 14, White 19, Parente ne, Alibegovic 2, Poeta 16, Washington 11, Fall ne, Mazzola 4; all. Vitucci
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Auxilium Cus Fiat Torino