Torino – Palermo 0 a 0 Serie A, un Toro sterile si mangia la prima possibilità di ipotecare la salvezza

Alle 12:30 di oggi, presso lo Stadio Olimpico, il Torino impatta contro il Palermo, rendendo decisamente più complicato il cammino verso i 40 punti.

 

STESSE AMBIZIONI, APPROCCI DIVERSI – L’appuntamento odierno mette di fronte due formazioni con l’unico obiettivo di salvarsi, benché in situazioni profondamente diverse. Il Torino deve riscattare la rocambolesca sconfitta di domenica scorsa per continuare agevolmente il cammino, mentre il Palermo deve vincere per poter credere ancora in una salvezza che appare improbabile. Giampiero Ventura schiera la formazione titolare, fatta eccezione per Rodriguez, che sostituisce lo squalificato Ogbonna. Per i rosanero, Gasperini decide di schierare Boselli dal primo minuto al posto di Miccoli.

 

PARTENZA GRANATA – L’inizio della gara è certamente di marca granata, con Cerci che già al secondo minuto mette in difficoltà Sorrentino, che ripiega in angolo.  Al 15′, sugli sviluppi di un cross ancora del numero 11 granata, Vives spara alto a tu per tu con il portiere veronese. Cinque minuti dopo Bianchi centra il palo con una gran conclusione.

 

SOLIDITÀ PALERMITANA, TORO SPRECONE – Con il passare dei minuti, emerge il Palermo, che prende il controllo del centrocampo rendendo difficile la vita ai granata. Al 29′, primo acuto dei rosanero, con Boselli che tira alto. Poco dopo, viene ammonito Cerci per un fallo di mano sulla trequarti. Diffidato, salterà Parma-Torino. Al 37′, Darmian, servito da Cerci, non si avvede del movimento di Bianchi e spreca un’occasione colossale.

 

SBADIGLI – Il primo tempo si conclude a reti bianche, ma il buon gioco creato lascia sperare in un secondo tempo pieno di emozioni. Il secondo tempo comincia sulla falsa riga del primo: al 47′ Cerci si procura un angolo da un calcio di punizione, che lui stesso va a battere. La battuta è sul primo palo e insidia la difesa rosanero, che ripiega ancora in corner. Dopodiché, per mezz’ora latitano le occasioni, con le due compagini che si neutralizzano a vicenda.

 

LAMPI FINALI – Tuttavia, a risvegliare la partita dal torpore sono i padroni di casa. Al 76′, Meggiorini, nel frattempo subentrato al deludente Barreto, calcia di poco a lato. All’ 84′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il nuovo entrato D’Ambrosio sbaglia il tap-in sul secondo palo. Tuttavia, l’occasione più clamorosa del match passa ancora dai piedi di Meggiorini, che all’87′, servito da Bianchi, sbaglia l’inimmaginabile a tu per tu con Sorrentino, che devia come può un tiro destinato in porta.

 

OCCASIONE PERSA – Dopo la clamorosa occasione, le due squadre non sviluppano ulteriori palle gol, con la partita che termina a reti bianche. Tanti i rimpianti granata, primo su tutti un attacco ancora una volta troppo sterile. Invece, da parte del Palermo c’è ben poco da recriminare. La squadra di Gasperini non ha brillato particolarmente, potendosi ritenere soddisfatta di questo punto. L’unico punto d’incontro tra le due squadre è l’inutilità del risultato: il Palermo rimane ultimo ed a forte rischio retrocessione, mentre il Toro allunga la sua strada verso la sicurezza della permanenza in “A”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacatorino.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.


VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacatorino.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Analisi Torino FC, i granata che (non) ti aspetti toccano la salvezza con un dito

Torino – Atalanta 2 a 1, un Torostupendo imbriglia e batte con merito i bergamaschi

Udinese – Torino 1 a 0, un Toroinvoluto sbatte contro una Udinese Corsara

Inter – Torino 2 a 2 Serie A ventiduesima giornata, Ventura conquista un punto importante

Matteo Maero