Weekend in salita per Maria Herrera, seconda nel WorldSSP Challenge

Essendo la prima volta sulla pista portoghese, a Maria Herrera sarebbero serviti un po’ di giri in più per trovare il giusto feeling con il tracciato, ma una caduta causatale da un altro pilota nelle prime prove libere, ha compromesso tutto il turno

Per Biblion Iberica Yamaha Motoxracing Team, l’Estoril Round del Supersport FIM World Championship 2021, è stato un weekend complicato da vari fattori. Essendo la prima volta sulla pista portoghese, a Maria Herrera sarebbero serviti un po’ di giri in più per trovare il giusto feeling con il tracciato, ma una caduta causatale da un altro pilota nelle prime prove libere, ha compromesso tutto il turno nel quale è riuscita ad effettuare un totale di quattro giri lanciati, negli ultimi dieci minuti. Nonostante un fastidio alla spalla acutizzatosi dopo l’incidente, nelle FP2, la spagnola ha ottenuto il 22° tempo in 1’43.678, migliorando la propria prestazione provvisoria.
“Venerdì è stata una giornata molto difficile. Una nuova pista per me e come è normale, all’inizio mi sentivo strana. Alla curva 12 un pilota mi ha spinto fuori e sono caduta, procurandomi una botta alla spalla. Sono ritornata in pista a soli dieci minuti dalla fine. Ho sentito che la moto mi piaceva, andava bene, ma ho fatto appena quattro giri. Ho migliorato il mio tempo nelle FP2”. Maria Herrera.
La giornata di sabato si è aperta con sole e forte vento e la Superpole del 2° round del campionato ha ricalcato in parte le prove libere del venerdì. Migliorandosi rispetto al turno precedente, con il tempo di 1’42.831, Maria Herrera ha confermato la ventiduesima posizione in griglia. Scattata dall’ottava fila in Gara1, ha mantenuto la posizione fino a metà corsa, per poi risalire nella seconda parte, arrivando fino al 19° posto finale. Una prestazione in rimonta alla sua prima prova all’Estoril.
“Sapevo che non sarebbe stato facile, ma in Superpole sono migliorata, inquadrando bene la situazione per Gara1. Sono partita forte perché volevo spingere, ed andare a recuperare sul gruppo davanti a me, anche se nel primo settore faticavo un po’ e miglioravo nella seconda parte del tracciato. La mia squadra ha fatto un gran lavoro”. Maria Herrera.
Domenica nel WarmUp, Herrera ha siglato un tempo di 1’42.792, migliorando ancora rispetto ai turni di prova di questo suo primissimo Estoril Round. La ragazza del team di Sandro Carusi, è arrivata a Gara2 con solo una manche di riferimento, ripetendo una prestazione in rimonta. Il risultato finale è stato il 20° posto con il quale non ha preso punti, ma è rimasta saldamente in lotta per il WorldSSP Challenge, che la vede seconda in classifica a sole due lunghezze dal primo.
Il commento del Team Principal Sandro Carusi: “Sapevamo che sarebbe stato un weekend difficile per Maria e la caduta di venerdì ci ha complicato ulteriormente le cose. Non conoscendo il circuito, siamo stati costretti a rincorrere. Fortunatamente abbiamo perso la vetta della classifica europea per due soli punti”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Biblion Iberica Yamaha Motoxracing Team

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here