Coronavirus e trasporto pubblico Moncalieri e Nichelino, la rabbia dei commercianti

I commercianti e i ristoratori si chiedono come mai i mezzi pubblici, spesso strapieni, non sono un problema, ma i loro esercizi sì

Dal 67 a Moncalieri al 35 di Nichelino, alcune linee di autobus continuano ad essere strapiene in alcune ore della giornata, soprattutto al mattino.
Trasporti come uno dei principali veicoli di contagio e i numeri non possono che confermare questa teoria. Ieri diverse situazioni limite sulle tratte storicamente più affollate della cintura sud e alcuni commercianti sono andati su tutte le furie.
Soprattutto coloro che sono costretti, da decreto, a chiudere alle 18. “Possibile – spiegava una ristoratrice di Moncalieri -, che hanno colpito il nostro comparto, ma hanno lasciato invariato il problema degli autobus? Lì le persone ammassate non si contagiano? Il pericolo è solo nei locali pubblici?”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here