Emergenza Coronavirus Piemonte, la regione sarà in zona arancione il 29 novembre

Il Piemonte lascia, finalmente, la zona rossa. A comunicarlo è il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio che ha confermato come, da domenica 29 novembre, saremo in zona arancione

Il Piemonte lascia, finalmente, la zona rossa. A comunicarlo è il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio che ha confermato come, da domenica 29 novembre, saremo in zona arancione.
Il Presidente Cirio commenta così la vicenda sui social: “Da domenica 29 il Piemonte sarà in zona arancione. Me lo ha appena confermato il ministro della salute Speranza. Una notizia positiva che è il frutto di tanti sacrifici dei piemontesi e del grande lavoro dal nostro sistema sanitario. Questo è un passo importante perché permetterà a molte nostre attività commerciali di riaprire già da questa domenica, ma che dobbiamo vivere con grande senso di responsabilità. Non possiamo sprecare questo grande sforzo, non possiamo permetterci di tornare indietro. La strada è quella giusta, continuiamo a percorrerla insieme con senso di responsabilità e prudenza.”
COSA CAMBIA? – Si potrà girare per il proprio Comune dalle 5 alle 22 anche senza avere un motivo di necessità per uscire e senza autocertificazione. Rimane, però, il divieto di uscire dal Comune e anche l’uscire di casa dalle 22 alle 5, salvo ragioni di stretta e comprovata necessità.
Chiusura di bar e ristoranti, fatta eccezione per l’asporto fino alle 22. Non tornano le lezioni in presenza per gli alunni delle scuole medie a differenza di quanto inizialmente previsto. Aperti i centri sportivi, ma rimangono chiuse piscine, palestre, teatri e cinema.
Riaprono tutti quei negozi rimasti chiusi durante il periodo in zona rossa.
Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here