Opere periferie Torino, dalla Città Metropolitana buone notizie per i Comuni

Il presidente dell'Anci nazionale Antonio Decaro ha spiegato che con un prossimo decreto sarà recuperata la norma originaria dando la possibilità a tutti i Comuni di procedere con la spesa dalla progettazione all’esecuzione dei lavori

“Grazie alla determinazione di tutti gli amministratori metropolitani e grazie al governo, è finalmente cambiata la situazione dopo l’incontro a Roma con il Presidente del Consiglio Conte e la delegazione dei Sindaci ANCI per affrontare il problema della sospensione del Bando Periferie”.
Chiara Appendino ed il vicesindaco di Città metropolitana di Torino Marco Marocco sono soddisfatti e commentano positivamente l’evolversi di una vicenda che aveva destato allarme per il finanziamento di numerosi progetti a vantaggio della cintura torinese.
“Un ottimo risultato – proseguono Chiara Appendino che ieri è intervenuta a Roma alla riunione e Marco Marocco Marocco – il principio è salvo, i fondi per il bando periferie per i progetti presentati dalla Città Metropolitana di Torino sono salvi. Nei prossimi giorni tutto sarà più chiaro e concreto”.
Anche il presidente dell’Anci nazionale Antonio Decaro ha spiegato che con un prossimo decreto sarà recuperata la norma originaria dando la possibilità a tutti i Comuni di procedere con la spesa dalla progettazione all’esecuzione dei lavori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here