Voleva “tornare” in Caserma Moncalieri, si è fatto arrestare

Alla sera poi, cercando un posto sicuro dove dormire, ha tentato di scavalcare la recinzione di sicurezza attorno alla Caserma stessa

Viene scarcerato dopo un tentato furto e, non sapendo dove andare a passare la notte, decide di tentare di scavalcare la recinzione della Caserma dei Carabinieri di corso Savona, a Moncalieri, visto che fin dal suo arrivo in Italia era stato l’unico posto dove aveva avuto un pasto caldo e contatti umani.
Secondo quanto spiegato, era arrivato dalla Romania da meno di 10 giorni e non parlava praticamente nulla di italiano.
In base a quanto appurato, senza un soldo ha tentato un furto in un negozio di Moncalieri, venendo però catturato dai Carabinieri, che lo hanno portato in caserma in attesa della direttissima. Quando, dopo il processo avvenuto due giorni dopo, quest’uomo è stato scarcerato, non sapeva dove andare.
Solo, spaesato e senza capire cosa fare, si è avvicinato nell’unico posto che conosceva: la caserma dei Carabinieri di corso Savona. Nel pomeriggio dopo il processo, aveva cominciato a gironzolare in quella zona: era entrato anche dentro per chiedere una bottiglia d’acqua. Alla sera poi, cercando un posto sicuro dove dormire, ha tentato di scavalcare la recinzione di sicurezza attorno alla Caserma stessa. Peccato che un militare fuori servizio lo abbia visto e fermato. Il cittadino romeno ha però reagito male, resistendo al militare e inscenando una colluttazione. E’ stato poi bloccato dalla pattuglia in servizio e arrestato nuovamente: ora è in carcere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here