Maggiora Park Racing, i risultati del round di casa

Weekend positivo per il Maggiora Park Racing Team nella prova di apertura del Campionato Italiano MX Prestige. Lugana si classifica ottavo assoluto della MX2 Elite dopo un’ottima prima manche dove centra la ‘top 5’. Buona prova anche quella di Sarasso che si qualifica nel gruppo dei migliori.

Domenica mattina però le condizioni del tracciato non sono quelle del sabato a causa di un temporale durato tutta la notte. Con tanto fango in pista è fondamentale partire bene e Lugana centra perfettamente l’obiettivo. Al termine del primo caotico giro è 5° e nel corso del secondo giro conquista la 4a piazza. Dopo tre tornate, un piccolo errore favorisce il pilota che lo insegue ma da quel momento in poi la condotta di gara di Paolo è perfetta e taglia il traguardo con un ottimo 5° posto. Per Tommaso invece, la gara è condizionata da una pessima partenza che lo colloca in fondo al gruppo. Con condizioni difficili e sorpassi quasi impossibili causati da una pista quasi mono traiettoria, la sua manche termina con un 29° posto.
La seconda manche vede nuovamente Paolo mettere a segno una buona partenza posizionandosi subito all’interno della ‘top 10’. Il tracciato anche se più asciutto, è molto più difficile per le numerosissime buche e i tantissimi canali. Superare non è facile ed infatti Lugana guida molto bene senza commettere errori ma non riesce a compiere sorpassi. La sua gara termina con un 11° posto. A fine giornata Paolo centra la ‘top 10’ con un 8° posto assoluto nel Campionato MX2 Elite, importante per far ‘morale’ in vista delle prossime prove e a dimostrazione di una costante crescita del pilota lombardo. La prestazione di Tommaso invece, ricalca quella della precedente frazione. Sarasso soffre su un terreno difficile ed insidioso ed infatti incappa in una serie di cadute che non giovano alla sua posizione in classifica finale. Con un 34° posto di manche, si ritrova 11° in classifica generale del Campionato MX2 Fast.
Il tracciato internazionale ‘Città di Mantova’ nella periferia della storica città lombarda, ospiterà il secondo round del Campionato Italiano MX Prestige.  Il weekend sarà quello del 24 e 25 Aprile.
Paolo Lugana #50: 
“Sabato non avuto un buon ‘feeling’ con la pista ed ho chiuso 10° del mio gruppo e 29° in griglia di partenza. Domenica invece in gara 1 sono partito molto bene e dopo aver guidato a lungo in 4a posizione, un po’ per un piccolo problema agli occhiali, un po’ per il mio solito problema di indurimento degli avambracci, ho ceduto una posizione e chiuso con un 5° posto, comunque ottimo visto il livello dei piloti in gara. Nella seconda manche sono partito benissimo ma nella prima curva mi hanno chiuso. Ho guidato tutta la manche all’interno della ‘top 10’ e solo negli ultimi giri ho ceduto due posizioni per affaticamento degli avambraccio. Ho concluso comunque 8° assoluto e sono molto contento del risultato e puntiamo a crescere per Mantova.”
Tommaso Sarasso #23: “Il weekend è iniziato molto bene centrando l’obiettivo di qualificarmi nel gruppo A. Domenica invece le gare non sono andate come ce le aspettavamo. Purtroppo la pioggia abbondante caduta durante la notte ha reso il tracciato molto difficile ed ho faticato molto con un 29° ed un 34° posto ed anche numerose cadute. Vedrò di rifarmi in quel di Mantova fra due settimane.”
Diego Porta Variolo (Team Manager): “Qui a Maggiora i nostri due piloti nelle qualificazioni del sabato hanno faticato a prendere confidenza con la pista del ‘Mottaccio del Balmone’ riuscendo comunque ad entrare nel gruppo A. La domenica con le condizioni cambiate a causa della pioggia, Lugana ha messo a segno due belle partenze e nonostante qualche errorino è risultato 8° di giornata dimostrando di essere in ripresa dopo le non brillanti gare negli Internazionali d’Italia MX. Sarasso nelle manche della domenica non è mai riuscito a partire bene e a prendere un ritmo adeguato; vista la giovane età ha comunque accumulato esperienza  in vista dei prossimi appuntamenti.”
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Maggiora Park Racing (Testo by Max Serafino – Foto by Gianfranco Passera)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here