Risultati Ducati Prove Jerez 2016, Dovizioso quarto, male Iannone

OK_G022229Buona prestazione in qualifica a Jerez per Andrea Dovizioso, quarto al termine della sessione di Q2. Il pilota romagnolo scatterà quindi dalla seconda fila domani nel GP di Spagna, in programma alle ore 14.00 sul circuito andaluso.
Andrea Iannone non è invece riuscito a trovare il feeling giusto con la sua Desmosedici GP e ha concluso la sessione di qualifica in undicesima posizione: il pilota di Vasto partirà dunque in quarta fila.
Nelle prima sessione del mattino entrambi i piloti del Ducati Team erano riusciti ad entrare nella “top ten” e a garantirsi quindi il passaggio diretto in Q2. Dovizioso con il settimo tempo e Iannone in nona posizione.
Dopo le FP4 del primo pomeriggio, concluse da Dovizioso al sesto posto e da Iannone al nono, i due piloti italiani sono scesi in pista per la decisiva sessione di qualifica ed entrambi hanno ottenuto il loro miglior tempo alla seconda uscita. Andrea Dovizioso in 1’39”580, crono che gli è valso il quarto miglior tempo e la seconda fila, e Andrea Iannone in 1’40”054, chiudendo all’undicesimo posto e in quarta fila.
DOVIZIOSO – “Sono molto contento del lavoro che stiamo facendo durante questo week-end. Abbiamo lavorato bene, siamo rimasti calmi anche quando non eravamo veloci e, come ci era già successo sia in Argentina che ad Austin, siamo riusciti ad ottenere un risultato a mio parere molto difficile in queste condizioni. Sono soddisfatto anche perché le mie sensazioni sulla moto sono migliorate via via durante i turni, e questo è un aspetto importante. Penso che i tempi delle qualifiche saranno poco indicativi per la gara, in quanto la gestione dello pneumatico posteriore sarà la chiave di tutto e quindi sarà necessario essere a posto soprattutto su questo aspetto. Ringrazio il mio team e la Ducati perché se riusciamo a partire in seconda fila è anche merito loro”.
IANNONE – “Mi pesa partire in undicesima posizione perché è la mia peggiore qualifica dell’anno e anche il resto del week-end non è stato dei migliori. Non riesco a guidare con il mio stile e pertanto faccio molta fatica: ho difficoltà ad accelerare in uscita di curva ed anche in percorrenza ho dei problemi e questo mi penalizza davvero molto. Peccato, ma ora dobbiamo cercare di capire come fare per recuperare. Domani dovremo scattare bene in partenza per guadagnare posizioni e poi vedere come impostare la gara, considerando che il calo delle gomme arriverà per tutti ”.
Foto e Notizie: Ufficio Stampa Ducati Team Moto GP